Aeroporto di Forlì: anche ERLUX protagonista dell’ammodernamento dello scalo

maggio 31, 2019


aeroporto ridolfi

Una delle più importanti e strategiche infrastrutture del territorio forlivese è senza dubbio l’Aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì, parte integrante del Polo Tecnologico Aeronautico a fianco dell’Istituto Tecnico Aeronautico “Francesco Baracca”, del corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale dell’Università di Bologna (Campus di Forlì) e dell’ENAV Accademy, centro di formazione e addestramento in ambito Air Traffic Management.

Dopo le note vicende che hanno portato alla chiusura dello scalo forlivese parecchi anni fa e al conseguente indebolimento dell’intero Polo Aeronautico, il fatto che un gruppo di imprenditori romagnoli di provata esperienza e solidità abbiano costituito la società F.A. srl, che, come tutti sanno, si è aggiudicata la concessione di gestione aeroportuale a seguito di gara europea, è motivo di orgoglio per l’intera comunità romagnola, che, in questa infrastruttura, già intravvede cruciali sviluppi economici/turistici per l’intero territorio.

Questo contesto riempie d’orgoglio anche ERLUX, che, tramite l’appoggio del CEAR (Consorzio Elettricisti – Forlì), è parte integrante dei lavori di ristrutturazione e sistemazione dell’area aeroportuale, in vista dell’avvio dei primi voli.

“Siamo coinvolti in questo grande progetto – afferma Andrea Zanetti, responsabile dell’intervento per ERLUX – nel ripristino di tutta l’impiantistica elettrica delle aree commerciali, delle zone passeggeri e delle strutture interne dell’aeroporto. Abbiamo messo in campo un team di circa 20 addetti, coordinati dal capocantiere Simone Massa, che per tre mesi sarà impegnato presso lo scalo forlivese. Insomma, quando Forlì tornerà a volare avremo la soddisfazione di poter dire che anche noi di ERLUX abbiamo messo un mattoncino all’interno di questo strategico progetto, che sarà determinante per lo sviluppo dell’intera Romagna: una soddisfazione veramente impagabile”.