Pachamama: ERLUX partner del primo progetto di casa passiva

March 22, 2016

Il progetto Pachamama, curato dall’ing. Daniele Bartoli, rappresenta uno dei primi esempi in Italia di edificio ad uso abitativo totalmente autosufficiente a livello energetico. Questa casa, che si trova nel comprensorio cesenate sulle colline di Roncofreddo, è stata progettata e costruita con una serie di peculiarità che la rendono veramente unica, sulle quale è rilevante il contributo reso da ERLUX in termini di lavori implementati.

Ecco le principali caratteristiche dell’edificio:

  • la struttura esterna e interna dell’edificio è totalmente in legno con tecnologia X-LAM
  • la copertura è in lamiera di alluminio con predisposizione per i pannelli fotovoltaici
  • è stato realizzato un cappotto in legno naturale di spessore 26 cm
  • il riscaldamento è radiante a pavimento e alimentato tramite pompe di calore
  • le pareti in cartongesso e i sottofondi a secco con tecnologia Fermacell presentano un elevato potere isolante
  • verrà installato un impianto fotovoltaico con batterie di accumulo
  • verranno installati pannelli solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria
  • la gestione di luci, la termoregolazione e l’intero edificio sarà gestito da un sistema domotico
  • è prevista la gestione domotica della ventilazione meccanica controllata per il ricircolo dell’aria, tramite sensori rivelatori di CO2
  • in futuro c’è la possibilità di installare sul tetto un impianto microeolico.

Erlux ha curato parti molto importanti di questo progetto innovativo, che attualmente si trova in fase realizzativa avanzata: il nostro staff è stato coinvolto nella realizzazione dell’impianto elettrico, dell’automazione della gestione termica, del sistema domotico, dell’impianto di allarme e a breve realizzerà l’impianto fotovoltaico con annesse batterie di accumulo: il cantiere è stato gestito dal tecnico Simone Rossini, coadiuvato dal capocantiere  Luca Piovacari.