ERLUX coinvolta nella realizzazione della nuova palazzina uffici della coop. sociale FOR-B

January 5, 2018


FOR-B è una cooperativa sociale di tipo B, che opera con l’obiettivo di favorire l’inserimento lavorativo di persone con disabilità o svantaggio sociale, nelle forme previste dalla legge 381/1991 che regola appunto tali aggregazioni e le loro finalità. La cooperativa, pur essendo nata di recente tramite la fusione di Co.For.Pol. e Ecosphera, vanta un’esperienza lavorativa sul territorio di oltre 30 anni ed è impegnata in vari settori che vanno dalla raccolta differenziata alla cura del verde, dalla disinfestazione all’agricoltura sociale, dalla gestione dei parcheggi alle piccole manutenzioni, dalla pulizia delle strade ai servizi cimiteriali. Attualmente occupa oltre 150 persone, la metà delle quali con svantaggio sociale.

Ultimamente è stato ristrutturato in via Para 6 a Meldola un fabbricato rurale che ospita uffici del settore Ambiente della cooperativa, adiacente al quale vi è anche un grande parcheggio per la sosta degli automezzi. ERLUX è stata parte attiva di tali interventi dapprima all’inizio del 2017, quando si è aggiudicata il bando per l’illuminazione del parcheggio e la realizzazione della sbarra automatica d’ingresso, successivamente quando è stata coinvolta nella realizzazione degli impianti del nuovo fabbricato.

“Si è trattato di un intervento particolarmente rilevante – afferma Andrea Zanetti, responsabile del progetto per ERLUX – infatti abbiamo curato all’interno della palazzina uffici tutta l’impiantistica elettrica, l’illuminazione a led, gli impianti dati e quelli speciali (antincendio e allarme). Il nostro intervento ha poi riguardato anche l’impiantistica meccanica, in quanto abbiamo realizzato la parte idraulica dei tre bagni e il riscaldamento/condizionamento, tramite un sistema a pompe di colore di ultima generazione marcato Toshiba”.

ERLUX ha brillantemente portato a termine il lavoro nel mese di dicembre 2017 (era stato avviato ad agosto) ed ha impiegato un team composto, oltre che dallo stesso Zanetti, dal capocantiere Luca Piovacari e da altri quattro tecnici (due per la parte elettrica e due quella idraulica).