Sicurezza: installato un impianto in un’abitazione a Forlì

July 6, 2018


Il concetto di protezione delle abitazioni e delle persone è sempre più sentito nel nostro territorio a fronte del costante aumento dei furti nelle case e del diffuso senso di insicurezza che cresce nei cittadini. La principale conseguenza di tutto ciò è la massiccia diffusione di impianti di allarme, sui quali ERLUX da tempo ha fatto una scelta di campo, investendo in risorse umane e proponendo soluzioni di alto profilo tecnologico.

E’ il caso di una recente installazione effettuata in un’abitazione nella prima periferia di Forlì, sulla quale ai tempi della costruzione (2015) ERLUX aveva già operato nella realizzazione dell’impiantistica elettrica: in quell’occasione furono predisposte le canalizzazioni anche per il futuro impianto di antintrusione.

“L’impianto che abbiamo appena terminato – spiega Alberto Monti, responsabile del progetto – protegge i varchi e gli accessi della casa, tramite contatti magnetici sugli infissi, sensori effetto tenda (che permettono di far scattare la sirena, prima di possibili danni alle finestre) e sensori volumetrici per la protezione degli interni. E’ dotato di un telecomando che consente l’accensione e lo spegnimento nelle immediate vicinanze dell’abitazione. Di rilievo la centralina di ultima generazione, che consente la gestione dell’impianto da remoto tramite un Cloud personalizzato, a cui si accede per mezzo di una APP: le principali funzioni gestibili da smartphone (lato utente) sono l’attivazione e la disattivazione, la visualizzazione dello stato reale dell’impianto e di tutti i sensori, il controllo del registro eventi (cronologia), mentre sul lato assistenza i tecnici ERLUX avranno la possibilità intervenirvi (sempre da remoto) per manutenzioni o aggiornamento delle funzioni. La centrale, infine, è dotata di un combinatore GSM, che in caso di allarme, automaticamente inoltra le chiamate, precedentemente impostate ai Servizi di Sicurezza”.

L’impianto è stato realizzato nei mesi scorsi e, oltre al referente tecnico Alberto Monti, vi hanno collaborato, in qualità di capocantiere, Giancarlo Rossi, mentre per la parte di programmazioneSimone Assirelli.