Tutto quello che c’è da sapere sui pannelli fotovoltaici

maggio 22, 2019


Oggi si sente parlare quotidianamente di pannelli fotovoltaici e energia solare; l’argomento ha acquistato un’importanza consistente soprattutto per la sua declinazione ecologica e di risparmio energetico. Vorreste convertirvi all’energia solare ma non riuscite a fare chiarezza su quali sono I vantaggi reali? Quesiti tipo “Come funzionano i pannelli fotovoltaici?”, “Quanto costa installarli e quanto fanno risparmiare?”, attanagliano la vostra mente? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Indice:

– energia solare: cos’è, come funziona e come si produce

– vantaggi dei pannelli fotovoltaici

– costi e agevolazioni fiscali

– batterie di accumulo

 

Energia solare: come funziona, come si produce e come si può utilizzare

 

Si parla di energia solare perché attraverso le celle fotovoltaiche di silicio, unità base che costituiscono i pannelli, è possibile trasformare la luce solare in energia elettrica. A questo punto l’energia così ricavata può essere utilizzata in ambiente domestico per alimentare elettrodomestici, caldaie elettriche ecc. In questo modo ci si rende autonomi rispetto all’allacciamento dell’energia elettrica generale, risparmiando sulla bolletta. Nulla di quello che si produce viene sprecato, infatti, in caso di sovrapproduzione di energia elettrica tramite i pannelli fotovoltaici si può vendere la propria energia al sistema di distribuzione generale.

 

Esistono tre modalità con cui utilizzare l’energia solare:

 

1) Solare fotovoltaico: è il classico metodo di cui abbiamo parlato prima. I pannelli fotovoltaici vengono utilizzati per convertire l’energia solare in corrente elettrica attraverso materiali semiconduttori.

 

2) Solare termico: in questo caso l’energia che viene ricavata dalle radiazioni solari è utilizzata per riscaldare e per raffreddare gli ambienti interni degli edifici e produrre acqua calda domestica. L’elemento alla base di questo processo non è più la cella fotovoltaica ma il collettore solare che riscalda un fluido che passa attraverso le sue tubazioni.

 

3) Solare termodinamico: questa tecnologia è la più recente tra le tre e prevede l’installazione di impianti che catturano le radiazioni solari, usate poi per produrre elettricità fornendo calore ad alta temperatura ad un impianto basato su un ciclo termodinamico (tramite turbine a vapore). Il maggior vantaggio di questa modalità è che permette di erogare energia elettrica in modo indipendente dalla risorsa.

 

 

Vantaggi dell’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica

 

  • I pannelli fotovoltaici riducono le emissioni di CO2. Cercando di operare una scelta non solamente per se stessi ma anche per il bene comune, sicuramente alimentare la propria abitazione tramite energia pulita è un dettaglio da non trascurare soprattutto di questi tempi in cui ridurre le emissioni di CO2 e contenere il fenomeno del surriscaldamento globale sono azioni a cui dovremo contribuire tutti.

 

  • L’energia solare permette di risparmiare sulle bollette. Su questo punto sembra che ormai non ci siano più dubbi. Auto-produrre la propria energia elettrica non dovendo più “acquistarla” dalla rete nazionale permetterà, per esempio, ad una famiglia media di risparmiare fino al 40% sulla bolletta. In caso di sovraproduzione di energia questa potrà venire acquistata da società come Enel quindi oltre al risparmio in questo caso potrebbe subentrare il guadagno.

 

  • Le spese sostenute per l’installazione di pannelli fotovoltaici possono beneficiare di agevolazioni fiscali: il costo può essere detratto al 50% comprensinvo di Iva.

 

  • Questi impianti non hanno bisogno di molta manutenzione perché non sono composti di parti meccaniche soggette ad usura ma sfruttano dei procedimenti chimici.

 

Ecco un esempio pratico:

Un impianto fotovoltaico per una casa standard di circa 100mq ha un costo che si aggira intorno ai 1300 euro per kW installato; supponendo un consumo medio di circa 4000kW abbiamo che l’impianto fotovoltaico genera corrente per coprire almeo il 40% del fabbisogno energetico in autoconsumo e il resto viene compensato con lo scambio sul posto riconosciuto dallo Stato e dal recupero fiscale del 50%. In questo modo l’investimento si ripaga in media in circa 6/7 anni e la bolletta viene quasi azzerata.

 

 

Costi e agevolazioni fiscali

 

Scegliere di installare un impianto fotovoltaico significa avere la possibilità di ricevere contributi regionali e/o finanziamenti statali o privati che sostengono i costi di investimento. Per ricevere le agevolazioni è necessario fare la richiesta ed attendere i tempi di elaborazione della domanda, che vine completamente gestita dal nostro staff tecnico interno senza preoccupazioni da parte del cliente finale.

L’ecobonus ad esempio è stato confermato per il triennio 2017-2019 e consente di detrarre il 50/65% delle spese sostenute in caso di riqualifica di un edificio e di miglioramenti in termini di impatto ambientale. In alcuni casi speciali come nei condomini, negli alberghi e in caso di opere importanti la detrazione può arrivare al 70/85%. Oltre ai bandi come l’ecobonus in generale l’Iva prevista per i costi dell’installazione di pannelli fotovoltaici è del 10%.

 

Batterie di accumulo

 

Oggi l’investimento migliore per le famiglie, sarebbe quello di abbinare una batteria di accumulo all’impianto fotovoltaico per poter usufruire dell’energia auto prodotta dal proprio impianto anche quando non c’è il sole o di notte. In particolare le tipologie di batterie piu’ utilizzate sono quelle al litio con garanzia del produttore di almeno 10 anni, sia certificate sul rendimento che sui difetti di fabbrica.

 

Er Lux, grazie al costante impegno nel settore delle energie rinnovabili è l’interlocutore ideale per integrare in modo innovativo e sicuro queste nuove tecnologie.

Non ti resta che chiamarci per un preventivo gratuito!!!